Elenco Assegnazione orti

Domenica, 1 Luglio, 2018

La Rebbio che vorrei: assegnazione orti urbani

Domande presentabili fino a giovedì 14 giugno

Entro giovedì 14 giugno è stato possibile presentare la propria candidatura per l’assegnazione di uno dei 24 orti urbani disponibili nell’ambito del progetto “La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente”.

QUI LA GRADUATORIA DI ASSEGNAZIONE

La graduatoria tiene conto dei seguenti criteri:

  • Residenza all’interno della circoscrizione Como Sud (Quartieri di Breccia, Camerlata, Prestino, Rebbio);
  • Data e ora della trasmissione della domanda (fa fede la data e l’ora riportata sul modulo cartaceo o dell’invio del modulo via mail).

Sono state accolte solo le domanda di chi NON dispone già di un orto.
Per favorire lo scambio intergenerazionale l’assegnazione degli spazi era così ripartita: n° 12 spazi agli over 60 e n° 12 spazi agli under 60.

IL PROGETTO

“La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente” è un progetto di riqualificazione urbana che nasce con i cittadini, per affiancare la comunità della frazione di Rebbio e supportarla nella realizzazione di azioni concrete di cambiamento e riqualificazione.

In particolare, prevede:

  • La realizzazione di una rete di orti sociali, attraverso la riqualificazione delle aree a verde pubblico abbandonate di Via Ennodio;
  • La riqualificazione del Parco Negretti e la realizzazione di un percorso pedonale che connetterà alcuni luoghi strategici del quartiere (Parco Negretti, Scuole, Cimitero, Chiesa) e comprenderà la riqualificazione delle aree verdi attraversate.

"La Rebbio che vorrei - partecipata, verde, resiliente" è un progetto, cofinanziato dal bando 2017 “Comunità Resilienti” di Fondazione Cariplo, che sta realizzando la Cooperativa Sociale Ecofficine, in partnership con l’Associazione L’isola che c’è, la Cooperativa Sociale Il Seme e la Cooperativa Sociale Si Può Fare, in collaborazione con altre realtà del territorio.

Per ulteriori informazioni: leggi la presentazione del progetto o contattaci (ecm@ecofficine.org, 031.6872170 - 331.6336995).

Commenta